Homepage > NEWS > Rischio di fornitura: dalla…

Rischio di fornitura: dalla difesa all'attacco, dalla reazione alla prevenzione

Nel periodo pandemico le imprese hanno sperimentato le difficoltà ed i rischi operativi imposti da catene di fornitura internazionali caratterizzate dallo sbilanciamento tra domanda ed offerta, dalla carenza di molti materiali (come i semiconduttori) e dall’aumento dei prezzi di energia, trasporti e molte materie prime. Difficoltà che continuano tutt'ora, a causa del conflitto russo - ucraino. Davanti a queste fortissime perturbazioni la maggior parte delle imprese si è comportata in modo reattivo, tuttavia in simili circostanze sarebbe opportuno adottare un atteggiamento proattivo, dotandosi della capacità di anticipare le principali perturbazioni delle catene di fornitura e di mitigarle attraverso interventi di prevenzione (che riducono la probabilità di accadimento degli eventi dannosi) e di protezione (che ne ridimensionano gli effetti).

Su queste basi il Laboratorio RISE dell'Università degli Studi di Brescia ha redatto un rapporto (disponibile a questo link) elaborando evidenze empiriche ricavate da un campione di 147 aziende manifatturiere italiane.